Recensione Logitech g203: un mouse gaming a meno di 30€, ed è eccezionale!

[:it]Dopo svariati anni (non ricordo neanche più da quanto tempo lo ho…) il mio vecchio mouse, un Logitech g100, è passato a milgior vita: i pad sottostanti sono consumati, le gomme bruciate e i click sinistro e quello sotto la rotella perdono sempre più colpi…
Ho quindi deciso di prendere un nuovo mouse, che andasse bene si per utilizzo lavorativo (lavoro spessissimo su programmi video, di grafica, e fotografici) ma anche per utilizzo gaming (eh già.. nel tempo libero mi piace giocare al PC, soprattutto ad FPS).

Cosa cercavo:

Premesso che di mouse ne ho provati tanti (dal G100, al MadCatz R.A.T 5, passando per lo SteelSeries Sensei RAW), rimanendo sempre fedele al mio g100, ho acquistato il g203 perchè cercavo un pordotto che avesse fondamentalmente 3 requisiti:

  • Una forma classica e non troppo grossa, dato che sono un fingertip.
  • Un buon sensore.
  • Prezzo non troppo elevato.

FORMA ed ERGONOMIA

Ho acquistato questo mouse a 28€ (di listino il prezzo si aggira sui 40€, ma su Amazon non è raro trovarlo al di sotto dei 30€), ed è stato amore a prima vista: la forma è molto semplice, ed è identica a quella del suo fratello maggiore, il Logitech G Pro (che rispetto al G203 ha solo switch diversi, cavo intrecciato, e sensore leggermente superiore).

Il mouse è di dimensioni standard, simili al mio vecchio mouse e ad un qualsiasi mouse da ufficio, con pochi fronzoli, cosa che lo rende perfetto per chi come me è un fingertip, ma anche per clawtip.. meno invece per palmgrip, a meno che non avete mani davvero piccole.

Caratteristicha principale del mouse è sicuramente il peso davvero ridotto, stiamo parlando di circa 80g, che unito al fato di avere un cavo in gomma morbidissimo e leggerissimo, rendono il mouse agilissimo.

Io ho mani non proprio piccole (per essere precisi, 21cm di lunghezza, 10cm di larghezza), ho un’impugnatura fingertip, e sono un highsenser.
Il mouse risulta davvero comodo per me, i tasti sono tutti raggiungibili, e il peso ridotto lo rendono per nulla affaticante anche per un fingertip ( i fingertip tendono a muovere il mouse con le dita, e non con il braccio).

SENSORE

Il sensore viene definito sul sito della logitech come” sensore mercury”, in realtà si tratta di un Pixart PWM-3310 modificato, che trovo davvero fantastico.

Il tracciamento è preciso, non perde un colpo, il polling rate è stabilissimo a 1000Hz (1ms di latenza), e si comporta bene sia su tappetini speed che control (l’ho testato anche su una superficie in legno, ed è ok).

I DPI possono essere settati fino a 8000 (dopo un’aggiornamento del firmware), io sono un highsense, e la risposta fino ai 3200 DPI (oltre non ho porvato) è ottima!
A puro scopo informativo io gioco sui 1600DPI solitamente, mentre in uso desktop/lavorativo, dove ho bisogno di fare movimenti controllati ed estremamente precisi) vario dai 400 agli 800 DPI.

Il fratello maggiore, Logitech G PRO, monta invece un 3066 (versione modificata del Pixart PWM-3360).. che raggiunge risoluzioni più elevate, ma sinceramente non mi sembra un buon motivo per spendere più del doppio per un mouse.

TASTI e SWITCH

Il g203 monta switch Omron testati per 10M di click, mente il fratello maggiore (il G PRO) monta unità certificate per 20M di click… Cosa strana è il fato che sul sito della Logitech non venga specificato il fato che vengono montati switch Omron (è sicuramente un punto a vantaggio..), ma aprendo la scocca del mouse posso confermarvi ciò.
Sinceramente per quello che costa il mouse non si ci può aspettare di più, e comunque con un minimo di manualità si riesce a sostituire gi switch alla fine della loro vita (anche se per un’utilizzo medio stiamo parlando di circa 7 anni…).

I tasti principali (SX e DX) sono perfetti, il rumore di click è secco, i click risultano precisi e hanno un ottimo ritorno, permettendo un’azione sempre precisa.
Meno esaltanti invece i due tasti laterali, che rsultano meno pronti e “secchi” nella risposta.
La rotella per me è ottima, gommata, larga, piatta, e con un feedback a scatti molto forte (ottima per FPS), meno bello inve il click sotto la rotella.

COSTRUZIONE e CAVO

La costruzione logicamente è in linea con la fascia di prezzo del mouse, e quindi è economica. Tutto il corpo del mouse è plastica, seppur di buona qualità.
La cosa positiva è che essendo il corpo del mouse semplicissimo, in generale il tutto si presenta in maniera solida, senza scricchiolamenti che invece normalmente troviamo in mouse di questa fascia di prezzo.
abbiamo anche un’illuminazione a LED RGB, totalmente personalizzabile tramite Software, semplicissima e assolutamente non invasiva (faccio parte di coloro che trovano in generale LED, e giochi di lucine una vera e propria “tamarrata”).

Si ci potrebbe lamentare dell’assenza di supporti in gomma per rendere il mouse meno scivoloso, tuttavia penso che quella di Logitech sia stata una scelta vincente in questa fascia di mercato: i grip in gomma, se realizzati con gomma economca , si “bruciano” dopo poco tempo, soprattutto se si suda molto; preferisco quindi un mouse tutto in plastica (di buona qualità) e che possa durare di più nel tempo.

Altra “mancanza” di questo mouse è il cavo, che è un semplice cavo in gomma, e quindi non intrecciato.
I cavi intrecciati normalmente sono più resistenti a strappi e “attorcigliamenti” vari, ma hanno spesso un difetto: sono più rigidi e pesanti.
Il cavo del G203 è invece morbidissimo e leggerissimo, cosa che rende il mouse davvero un furetto sulla vostra scrivania.
C’è da dire che il G PRO monta invece un cavo intrecciato, che a mio avviso rende il tutto squilibrato… Ci troviamo infatti di fronte ad un mouse leggero con un cavo pesante.. Sono quindi contento che sul G203 il cavo sia in gomma flessibile.
In ogni caso ci sono dei video in rete che spiegano come sostituire il cavo sui mouse Logitech, quindi un domani potrei fare l’ “upgrade” con un cavo in paracord.

SOFTWARE

Non ci perdo molto tempo, per me il software di personalizzazione Logitech è semlicemente il migliore in assoluto… permette di settare i DPI in maniera libera (senza valori predefiniti), macro personalizzabili, e personalizzazione complea dei LED (nel mio caso li tengo spenti nell’uso comune, bianchi in uso gaming).
Cosa ancora più importante, il G203 ha una memoria interna, quindi i profili possono essere salvati sl mouse, evitando di usare ogni volta il software, e permettendo di mantenere i profili anche cambiando pc.

CONCLUSIONI

Per circa 30€ penso che questo sia assolutamente un best-buy, accontentandovi di una forma semplice e di un peso piuma (entrambe le cose per me sono dei punti a favore… ma c’è chi vuole mouse grossi, pesanti, e modellati) si porta a casa un sensore eccezionale e una risposta ottima sui due tasti principali.
Il G PRO è sicuramente una evoluzione di questo mouse, ma lo reputo meno equilibrato (è leggero ma con un cavo pesante, mentre questo g203 è perfetto…) e troppo cososo.
In definitiva: ottimo rapporto qualità prezzo, ottimo anche per eSport, ottimo per chi cerca alte prestazioni, una forma semplice e pochi tasti.

Logitech offre anche un’altro mouse su questa fascia di prezzo, ottimo per chi ha bisogno di parecchi tasti, il g300s, che ha 9 tasti programmabili, dimensioni simili, e una forma più ergonomica e ambidestra (ottima per claw-grip e palm-grip); il g300s monta però un sensore leggermente inferiore al g203.

LINK AD AMAZON

[:]

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *